Storia

Nel 2004 il Governo mise in atto diverse misure, una delle quali accantonare 15 milioni di euro per prevedere l'inclusione dei piccoli comuni nell'e-governemnet nazionale. Tale importo tuttavia si rivelò troppo basso per finanziare tutte le piccole amministrazioni locali italiane gettando basi di incertezza sull'uso efficace delle risorse assegnate. 
Questa situazione portò il Governo a commissionare uno studio in collaborazione con ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ,quale rappresentante ufficiale dei beneficiari dei finanziamenti, al fine di individuare le azioni necessarie per ridurre le fragilità strutturali dei piccoli comuni nella gestione dei propri servizi di e-govenerment. Lo studio portò all'introduzione di un nuovo concetto, ovvero a un nuovo sistema di fornitura di servizi chiamato Centro Servizi Territoriale ("CST"), progettato per gestire la fase preliminare di impegno pubblico e introdotto per i Comuni situati in aree adiacenti.

Alcune Regioni, tra cui la Lombardia, aprirono linee di finanziamento speciali per lo sviluppo delle infrastrutture ICT, l'acquisto di hardware e software e l'aggregazione ICT. Tre società private che già operavano nell'ambito pubblico, in accordo con SCRP SPA, società pubblica fondata da circa 50 comuni cremaschi e dalla Provincia di Cremona, aderirono al progetto finanziato da Regione Lombardia e il 29 Marzo 2004 fondarono la società Consorzio.IT (Consorzio Informatica e Territorio).
La società fu costituita per fornire software, hardware, assistenza/consulenza informatica, per realizzare e gestire infrastrutture informatiche, per la realizzazione di cartografie informatizzate, per la gestione di progetti informatici negli enti comunali del territorio cremasco, soci di SCRP SPA.
La mission iniziale fu quella di portare all'interno degli enti comunali soluzioni tecnologicamente innovative e di qualità, standardizzare i brand e omogeneizzare le tecniche di gestione dei sistemi informativi.

L'azienda consolida le esperienze e le competenze sviluppate nel corso degli anni e nel 2007 i soci privati ritirano le proprie quote e Consorzio.IT diventa al 100% una società pubblica interamente coordinata da SCRP SPA.
La mission cambia e l'azienda si focalizza su azioni di consulenza e progettazione di infrastrutture a sostegno degli enti locali che, nella maggior parte dei casi non dispone di personale dedicato al sistema informatico. Fornisce ancora hardware, software ed assistenza sistemistica, ma si concentra su un obiettivo più elevato ovvero quello di diventare per i Comuni un punto di riferimento per tutti gli aspetti informatici, compresa la mediazione con i commerciali delle varie software house ed i vari fornitori dei Comuni.