SEAV - Servizi Europa di Area Vasta

17 Maggio 2021
Tipo articolo: 

In tutte le Province lombarde un nutrito gruppo di funzionari pubblici accompagnati dagli esperti di Anci, Regione Lombardia e Provincia di Brescia, sono da mesi al lavoro per portare risorse europee sui loro territori. I partecipanti al Progetto Lombardia Europa 2020, che punta a istituire 12 Uffici Europa provinciali stanno apprendendo le tecniche per attivare in modo diretto i finanziamenti messi a disposizione dalla Commissione europea.

Dopo i mesi di formazione per imparare a progettare in Europa, i territori stanno per sottoscrivere la Convenzione che darà vita al locale SEAV, che metterà in rete competenze ed esperienze maturate nella prima fase del progetto. In questi giorni, in ogni territorio, si stanno tenendo gli Eurolab informativi per illustrarne contenuti e modalità di adozione e attuazione a cui partecipiamo anche noi di Consorzio.IT

Cremona, tavolo Mobilità sostenibile.

Uno dei gruppi di enti locali del cremonese si è messo al lavoro, con grande attenzione e interesse, sulla mobilità sostenibile che, partendo dagli obiettivi del Green Deal europeo, mira a costruire una proposta progettuale centrata sulla riduzione di emissioni di CO2. Il tavolo di europrogettazione, che si “incontra” (online) una volta alla settimana, è partito da un’analisi del bando LIFE, il principale strumento di finanziamento europeo sui temi dell’ambiente, per poi iniziare un percorso di avvicinamento alle principali tecniche di progettazione fino alla partecipazione alla prima call utile sul tema.

Europrogettista Francesca Barisani

Cremona, tavolo Ambiente.

Il tavolo della provincia di Cremona sta completando il percorso di formazione al management di progetti europei sul tema dell’ambiSEAV Cremona I partecipanti del tavolo di europrogettazione sui temi ambientali partito a Cremona ente. La partecipazione è stata attiva, costante e motivata, favorendo l’acquisizione di contenuti e competenze sulle metodologie e tecniche della progettazione europea, sulle strategie di gestione del progetto UE. Il percorso è stato impostato come un laboratorio di sperimentazione pratica delle competenze acquisite nella fase di formazione teorica. Dal lavoro è emerso come ambito quello della governance e della pianificazione e valorizzazione del territorio, con particolare attenzione al tema dell’acqua in rapporto alla food policy ed al turismo. Ogni partecipante ha elaborato contenuti in tutte le fasi del progetto, arrivando in questa ultima fase del percorso a mettere in comune obiettivi ed azioni in una prima traccia di proposta progettuale. L’ipotesi verrà inserita nella struttura del formulario utilizzato nei bandi Horizon Europe, in attesa di essere condivisa con una partnership europea per rispondere ad una call ritenuta interessante e adeguata.

Europrogettista Alessandra Risso

Il progetto su cui lavora il nostro territorio è la costituzione di una rete di ciclabili sia nuove che esistenti (di cui Consorzio.IT ha svolto uno studio di fattibilità) , da unire per creare un percorso ciclabile che sia non solo territoriale (es. cremasco) ma provinciale vada anche oltre, sia a livello regionale che entrando nelle reti europee di mobilità a 2 ruote e/o sostenibile.

AllegatoDimensione
PDF icon Periodico SEAV n° 1 - 20.04.20211.85 MB